:

Aspettando Walt

Interno giorno. Una stanza ordinata, un bambino e una bambina arenati sul divano, un gatto che sonnecchia sul tappeto. La bambina ha le calze spaiate, una quasi sfilata dal piede, e un’aria annoiata. Il bambino, coricato gambe all’insù, guarda il soffitto sconsolato. Non c’è niente da fare. Sono come in attesa che qualcosa succeda e getti un po’ di scompiglio in tutta quella placida immobilità. Forse, come suggerisce il titolo dell’albo scritto da Daniel Fehr e illustrato da Maja Celija, stanno aspettando un certo “Walt”. “Con Walt ci si diverte sempre così tanto”, dicono. Basta evocarlo e Walt arriva a popolare i loro discorsi e le loro fantasie. In un attimo la stanza si affolla di personaggi che sembrano scendere dagli scaffali, dove fino a poco prima c’erano i dorsi colorati dei libri. Tra loro si riconoscono Topolino, Pippo, Paperino, Oswald il coniglio fortunato, Biancaneve, la strega e i sette nani, il Grillo parlante, Peter Pan, marinai e ballerine, una piovra, un malinconico suonatore di chitarra in un’allegra confusione di storie che si rincorrono per la casa. Armadi misteriosi, isole del tesoro e conigli frettolosi sono dietro l’angolo: la noia del pomeriggio è sconfitta dall’immaginazione al potere. 

Daniel Fehr,
Aspettando Walt,
illustrazioni
di Maja Celija,
Orecchio Acerbo,
15 euro.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.