Cuneo: Ci sarà tempo fino al 27 agosto

Prorogata la scadenza per le iscrizioni al Ghedini

Sono tantissime le domande di iscrizioni arrivate nelle ultime settimane al Conservatorio di Cuneo. Così, anche se i termini scadevano il 31 luglio, la Direzione non ha voluto ignorare questo segnale importante.
“Abbiamo aperto una nuova finestra, che si concluderà il 27 agosto 2020” spiega il Direttore, Alberto Borello. “Le domande di iscrizione si presentano esclusivamente online, tramite il sito, ma alcune persone hanno poca confidenza con l’informatica e non sono riuscite a ultimare la pratica. Per questo motivo abbiamo necessariamente dovuto offrire una seconda possibilità a chi è arrivato un po’ in ritardo”. “Fortunatamente i nuovi arrivati sono molti di più rispetto ai laureati, che già erano numerosi” sorride il dirigente. “Siamo contenti che in un periodo così particolare ci sia voglia di buona musica. Il Conservatorio è un’oasi felice, dove le famiglie possono far studiare i ragazzi in serenità. Un ambiente serio e allegro allo stesso tempo, proiettato verso il futuro, grazie alla presenza, accanto ai corsi tradizionali, di una serie di opportunità più calate nella realtà contemporanea.”
Il “Ghedini” ha saputo superare  la difficile prova rappresentata dal Covid. I ragazzi hanno potuto seguire i corsi anche a porte chiuse e ultimare esami e lauree nei tempi previsti. Non appena la Legge lo ha consentito, è stato loro permesso di accedere alle aule in modo controllato, previa prenotazione, per studiare, effettuare le prove di “ensemble” e per altre attività laboratoriali.
“In settembre ci saranno le elezioni per il nuovo Direttore” ci spiega Mattia Sismonda, il Presidente eletto da poco e già al centro della complessa attività della scuola. “Di seguito, in ottobre, sarà eletto il nuovo Consiglio Accademico. Questo darà nuovo impulso all’Istituto musicale. Speriamo che la situazione generale legata all’emergenza sanitaria rimanga stabile e permetta a noi, così come a tutte le Istituzioni scolastiche, di ripartire in tranquillità. I nostri locali sono stati sanificati a norma di Legge e chiunque acceda deve adeguarsi a un protocollo di sicurezza. Siamo soddisfatti del lavoro compiuto che ha permesso a studenti e docenti di svolgere le attività senza preoccupazioni.”
Ricordiamo che presso il Conservatorio di Cuneo sono attivi i corsi accademici, che consentono ai musicisti di conseguire un titolo di studio statale (Laurea di I e II livello), ma anche corsi di base, per chi affronta da zero gli studi musicali, e corsi propedeutici per il percorso intermedio. E’ possibile studiare strumenti classici (organo, pianoforte, violino, viola, violoncello, contrabbasso, chitarra, arpa, flauto, clarinetto, oboe, fagotto, corno, tromba, percussioni), canto lirico, canto rinascimentale e barocco, coro e direzione corale, composizione, strumenti jazz (chitarra, pianoforte, batteria, contrabbasso, basso elettrico), canto jazz, strumenti pop-rock (basso, chitarra, tastiere, batteria), canto pop rock, corsi di Didattica con svariati indirizzi e corsi METS (musica elettronica a indirizzo compositivo e tecnici del suono). Dal nuovo anno accademico sarà inoltre inaugurato un biennio specialistico per Maestri Collaboratori.

Nella foto: Beatrice Soccorso, 8 anni, studentessa di violino del “Ghedini”, impegnata in un concerto solista presso il teatro Bibiena di Mantova.

 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.