Io sto con gli animali di Andrea Avagnina

Un amore sotto l’albero

No, in questo caso non si tratta di uno dei classici film natalizi, ma è ciò che sta accadendo in queste settimane sulle nostre montagne.
Comunemente si associa la primavera al risveglio della natura ed al periodo degli accoppiamenti per gli animali selvatici, ma non è sempre così: abbiamo già visto come per i cervi la stagione degli amori si collochi tra settembre ed ottobre, ma vediamo chi è che aspetta che l’inverno bussi alla porta per dare il via a scorribande e veri e propri combattimenti sui pascoli alpini, spesso già ricoperti dalla prima neve.
Stiamo parlando di due tra gli ungulati più conosciuti: il camoscio e lo stambecco.
Per l’acrobata dei dirupi, il camoscio, i primi accoppiamenti sono già iniziati qualche settimana fa e si protrarranno fino alla metà di dicembre: i maschi, nel loro mantello scuro invernale (per raccogliere più calore dai raggi solari) e la “barba” dritta sulla schiena, si ricongiungono ai gruppi di femmine e giovani nel tentativo di riservarsi un certo numero di compagne, inscenando inseguimenti spettacolari dei concorrenti senza giungere quasi mai a veri e propri combattimenti.
E’ in questo periodo che i soggetti che frequentano i boschi di conifere accumulano incrostazioni di resina sui palchi, frutto degli sfregamenti sui tronchi per marcare il territorio.
Per lo stambecco il periodo degli amori inizia verso la fine di novembre e durerà fino alla metà di gennaio: il Re delle alpi, più che difendere un territorio, preferisce seguire le femmine nei loro spostamenti alla ricerca di cibo, difendendole dai concorrenti a suon di cornate in combattimenti raramente mortali.
Specie solitamente separata per sessi, gli stambecchi danno vita a gruppi misti solo in questo periodo per poi trascorrere il resto dell’anno in compagnia di altri maschi adulti, lasciando alle femmine il compito di allevare i piccoli.
In età avanzata, i maschi tendono a condurre una vita solitaria o vissuta all’interno di branchi molto piccoli.
Buon Natale a tutti!
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.