Saluzzo: Dcisione della Giunta Cirio di estendere le limitazioni antismog ai Comuni sopra i 10 mila abitanti

La Regione blocca quasi tutti i diesel

In un momento già complicato per le limitazioni per la pandemia, arriva come un fulmine a ciel sereno il provvedimento della Regione Piemonte, che estende il meccanismo del semaforo dei blocchi antismog anche ai Comuni piemontesi sopra i 10 mila abitanti. 
Una mossa che prende in contropiede anche l’amministrazione saluzzese, che dai tempi dell’amministrazione Allemano aveva deciso di tutelare gli automobilisti e le aziende in particolare, molte delle quali hanno ancora nella flotta mezzi datati. La nuova misura, introdotta in applicazione dell’accordo di programma per l’adozione coordinata e congiunta, di misure di risanamento della qualità dell’aria nel Bacino Padano, finora nella nostra provincia aveva toccato solamente Alba e Bra.
 I due comuni cuneesi sono da qualche anno sottoposti a un sistema di limitazioni strutturali e a progressive misure che scattavano sulla base delle rilevazioni quotidiane della concentrazione di polveri sottili nell’aria verificate dall’Arpa. 
Dall’1 marzo il meccanismo si è allargato a tutti gli altri centri sopra i 10 mila abitanti: Saluzzo, Cuneo, Borgo San Dalmazzo, Boves, Busca, Fossano, Savigliano e Mondovì. 
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.