Saluzzo : Negli stabilimenti ex Mahle, la prima linea di produzione sarà pronta in aprile

Imr parte con una commessa di Iveco

Mentre proseguono, all’interno dell’ex stabilimento Mahle di via Grangia Vecchia, i lavori per l’allestimento dei nuovi impianti, si sta individuando la data, probabilmente il 15 aprile, per l’inaugurazione ufficiale della prima linea. 
Sarà dedicata alla produzione di tettucci per camion. La commessa arriva da Iveco per la brianzola Imr Industries, l’azienda che ha rilevato gli stabilimenti di Saluzzo e La Loggia. 
È di questi giorni la firma del rogito notarile che ufficializza, anche a livello legale, e conclude l’iter per il passaggio di proprietà delle due fabbriche, dalla multinazionale tedesca alla nuova società. Ben presto l’insegna Mahle verrà ammainata per lasciare il posto a Sgf Industrial, società del Gruppo Imr, che fa capo alla holding Hg. Attraverso una delle sue società satellite, la lombarda Imr firma un nuovo capitolo per l’ex fabbrica di pistoni, dando prosieguo ad una storia industriale lunga 59 anni.  
«Oggi nello stabilimento di Saluzzo stanno lavorando sette operai addetti alla manutenzione che hanno provveduto a smantellare i vecchi macchinari – riferisce Roberto Lepori del sindacato Fim Cisl – Delle maestranze saluzzesi alcune sono distaccate nello stabilimento Imr di Mondovì, altre sono a Carate Brianza, sede centrale dell’azienda. Si tratta di una soluzione temporanea per dar modo al personale di formarsi e acquisire le nuove competenze. Tutti saranno reintegrati nel sito di Saluzzo». Alla prima linea di produzione seguirà l’installazione di una seconda e poi dell’impianto di verniciatura. Nello stabilimento di via Grangia si produrranno componenti di alta gamma per le case automobilistiche più prestigiose tra cui anche Bentley, Ferrari, Aston Martin.
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.