Saluzzo: Edificio ancora in attesa dei lavori di riqualificazione; all’incuria si aggiunge l’abbandono

Degrado e rifiuti alla Stazione

Peggiora a vista d’occhio la condizione di abbandono in cui versa la stazione ferroviaria. Da quando è stato nuovamente soppresso il trasporto su rotaia, causa Covid, la stazione non è più presidiata dal personale Fs. La riapertura della tratta al servizio passeggeri, nel gennaio 2019, è durata quanto un fuoco di paglia. La chiusura al pubblico e la sospensione del servizio sembra aver autorizzato la proprietà (Rfi) a non effettuare i lavori di riqualificazione. Mancando di interventi di manutenzione, la struttura mostra i segni del tempo con porzioni di intonaco distaccate e crepe nei muri. 
All’incuria che si protrae ormai da anni si aggiunge l’abbandono per cui la stazione è diventata, come mostrano le foto, un centro di raccolta (abusivo) di rifiuti e dormitorio a cielo aperto per  i senza fissa dimora. 
Lo stato di degrado, era già stato più volte segnalato anche dall’ultimo inquilino, l’ex capo stazione, che ha abitato l’edificio fino ad un paio d’anni fa, il quale aveva chiesto a più riprese interventi di ripristino della copertura del tetto, in seguito alle infiltrazioni di acqua.
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.