Saluzzo: Beni di prima necessità raccolti nei supermercati dai volontari

Sabato torna la colletta alimentare

Torna la colletta alimentare straordinaria: per partecipare basta recarsi sabato 15 maggio in uno dei supermercati aderenti (5 a Saluzzo, 2 a Verzuolo ed uno a Revello) e consegnare parte della propria spesa nei punti di raccolta allestiti dai volontari.
L’iniziativa, sperimentata con successo a giugno 2020 (furono raccolti 15 quintali di prodotti), è promossa dal Comune di Saluzzo insieme a Consorzio Monviso Solidale, Caritas Diocesana di Saluzzo e a parrocchiali di Verzuolo e della Valle Po e Associazione Papa Giovanni XXIII.
La colletta servirà a sostenere anziani, famiglie, persone sole che fanno fatica a riprendersi dalle conseguenze sociali, sanitarie ed economiche del Covid 19. Il virus non ha colpito soltanto le fasce deboli della popolazione, ma ha raggiunto anche persone che non si erano mai rivolte in precedenza agli sportelli del Monviso solidale e ai Centri di ascolto delle Caritas.
 “I prodotti più utili in questo periodo sono olio di oliva e di semi, caffè, zucchero, tonno, uova, carne in scatola, ma anche detersivo liquido per il bucato e i piatti, carta igienica, dentifricio, saponette” spiegano i promotori.
Le donazioni raccolte a Saluzzo saranno consegnate all’Emporio della Caritas in piazza Vineis e distribuite anche alle famiglie seguite dall’Associazione Papa Giovanni XXIII, mentre gli alimenti donati a Verzuolo e in Valle Po saranno gestiti dalle Caritas parrocchiali e distribuiti alle famiglie e alle persone che ne faranno richiesta. 
 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.