Saluzzo: Esenzioni per i settori più colpiti dalla crisi covid

Il 16 giugno scade la prima rata dell’Imu

Tempo di pagamenti per le tasse sugli immobili. Si avvicina l’appuntamento del 16 giugno con il versamento della prima rata dell’Imu. La platea dei contribuenti interessati dalla scadenza risulta, peraltro, ridotta rispetto agli anni scorsi: se l’Imu resta non dovuta sull’abitazione principale, ad esclusione delle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, nuove riduzioni ed esenzioni sono state introdotte negli ultimi mesi, a favore dei settori economici maggiormente colpiti dalla crisi da Covid. Da ultimo, il decreto Sostegni, ha previsto l’esenzione dall’acconto imu 2021 per i titolari di partita Iva beneficiari dei contributi a fondo perduto. Il presupposto dell’imposta è il possesso di immobili; la nuova imu non si paga sull’abitazione principale, ma si paga sempre sugli immobili diversi dall’abitazione principale, quindi sulle seconde case, a prescindere dalla categoria catastale.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.