: La ricerca condotta nel 2020 da Caritas Saluzzo

Progetto Abitè: perchè i giovani cuneesi non trovano casa

Venerdì 9 luglio si chiude un anno di lavoro, il tentativo di approfondire le difficoltà che i giovani cuneesi incontrano per raggiungere l’indipendenza abitativa. Nonostante la pandemia, il progetto “Abité” – guidato da Caritas Saluzzo insieme all’associazione “Pro-Tetto Migranti” di Cavallermaggiore e al co-housing “Casa Santa Barbara” di Alba – ha portato avanti gli obiettivi che aveva annunciato nell’estate 2020: incontri di formazione, eventi, e soprattutto ricerca.

Le tre realtà della provincia di Cuneo che fanno parte del progetto sono composte da giovani under 30: tra queste c'è anche la “Casetta” di Saluzzo, in via Savigliano. Venerdì alle ore 18.30, in un evento online, saranno presentati i risultati della ricerca condotta nell’ultimo anno, coinvolgendo sia giovani locali sia enti pubblici e privati che si occupano del mondo delle case e dell'abitazione. La presentazione si potrà seguire in streaming dalla pagina Facebook del progetto.