Saluzzo: Firmato un protocollo per le aree sciistiche

Riapertura degli impianti di risalita

È stato firmato a Milano il protocollo per la riapertura delle aree sciistiche e l’utilizzo degli impianti di risalita. Il documento è stato sottoscritto da FISI (Federazione Italiana Sport Invernali), ANEF (Associazione Nazionale Esercenti Funiviari), Federfuni Italia (l’associazione italiana delle aziende ed enti proprietari e/o esercenti il trasporto a fune in concessione sul territorio nazionale), AMSI (Associazione Maestri Sci Italiani) e COLNAZ (Collegio Nazionale Maestri) e riguarda gli sciatori non agonisti e amatoriali.
Un accordo fondamentale per consentire ad un settore strategico come quello della montagna di riprendere l’attività nel pieno rispetto delle regole.
Il protocollo individua i principi generali e le misure di prevenzione del contagio da SARS-COV2 per la ripresa delle attività all’interno di stazioni, aree e comprensori montani in vista della stagione 2021/22, con il fine di garantire sia la sicurezza dei lavoratori, sia quella degli utenti.
Ecco le principali indicazioni emerse: accesso agli impianti con certificazione verde; creazione di percorsi che garantiscano il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro; biglietterie munite di schermi protettivi/separazioni fisiche tra operatore e cliente.
Per quanto riguarda invece il trasporto: seggiovie: portata massima al 100% della capienza con uso obbligatorio di mascherina (chirurgica o superiore); cabinovie: riduzione all’80% della capienza massima del veicolo e uso obbligatorio di mascherina (chirurgica o superiore); funivie: riduzione all’80% della capienza massima del veicolo e uso obbligatorio di mascherina (chirurgica o superiore).

 

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.