Scarnafigi: È stato tra i fondatori dell'associazione nel 2016

Octavia: il sindaco Ghigo si dimette dalla presidenza

Dopo sei anni alla guida di Octavia, il sindaco di Scarnafigi, Riccardo Ghigo, ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di presidente dell'associazione che ad oggi comprende 17 piccoli Comuni della pianura del cuneese per la promozione territoriale dei piccoli centri. Ghigo è stato tra gli ideatori e fondatori dell'associazione, nata nel 2016, dalla volontà di alcuni amministratori locali, tra cui l'ex sindaco di Manta, il compianto Mario Guasti, con l'obiettivo di creare una rete di collaborazioni per la valorizzazione delle Terre di mezzo, quelle di passaggio tra la montagna e i grandi centri del cuneese, accomunate dalla stessa vocazione agricola e dalle stesse tradizioni. Se all'inizio l'associazione contava circa una decina di paesi, nel corso degli anni è cresciuta, ampliandosi e avviando  molte iniziative in vari ambiti. Di recente Octavia ha sostenuto la lista dei “Piccoli Comuni” che ha preso parte alle elezioni provinciali della Granda, non riuscendo però ad eleggere alcun proprio rappresentante in consiglio.
«Rimettendo all'assemblea la mia carica di presidente, non mi tiro indietro – dichiara  Ghigo– faccio soltanto un passo di lato per poter recuperare un po' le energie, riprendere fiato e chiarire alcune questioni. Resto operativo e a disposizione e ringrazio tutti i colleghi sindaci con cui ho collaborato e che mi hanno sostenuto anche nelle sfide più difficili». Entro fine gennaio l’assemblea dei sindaci si riunirà per nominare il suo successore. Tra i papabili, il giovane sindaco di Cardè, Matteo Morena.