Saluzzo: Anche le imprese saluzzesi sono alle prese con l’aumento dei prezzi di luce e gas; cosa che rischia di creare un effetto domino sulle produzioni

Cara bolletta per l’energia, ma quanto mi costi?

Il 2022 si apre con scenari poco rassicuranti dal punto di vista degli aumenti delle bollette. Rincari che interessano non solo i privati, ma anche le aziende, rischiando di mettere in crisi alcuni settori chiave della produzione.
Il futuro ci riserverà una crisi energetica globale in grado di condizionare i consumi e i prezzi di molti prodotti? 
A giudicare dai primi dati che arrivano dalla bollette di molte aziende della zona sembrerebbe proprio di sì: anche le imprese saluzzesi sono alle prese con i rincari. Secondo i dati resi noti nei giorni scorsi dal quotidiano finanziario “Il Sole 24ore” già il 2021 si è chiuso con un rincaro nelle bollette di gas e luce di dimensioni importanti: +29,8% per l’elettricità e +14,4% per il gas. 
Queste percentuali già di per sé molto preoccupanti sono il frutto di un intervento di calmierazione dei prezzi da parte del Governo, che ha ridotto l’Iva e stanziato risorse utili ad attutire l’impatto dei rialzi, che avrebbero altrimenti segnato +45% per la luce e +30% per il gas. 
Il prezzo finale in bolletta, per l’utente, è composto per un terzo dalla materia prima, diventata in questi ultimi tempi molto costosa, e per i due terzi da oneri di sistema, come l’affitto delle reti o il finanziamento dell’energia da fonti rinnovabili. 

La notizia completa in edicola sul Corriere di Saluzzo.