I ragazzi leggono di Mara Dompè

Coleotteri per colazione

Un forno che cuoce amplificando i raggi solari con lenti e specchi, un marciapiede che trasforma la pressione dei passi in elettricità, una sorta di cellophane biodegradabile costituito squame di pesce e alghe rosse, un’enorme cassaforte che custodisce milioni di semi per salvare la biodiversità del pianeta, piante che generano luce imitando le lucciole e illuminando le nostre case… Queste sono solo alcune delle idee e delle soluzioni sorprendenti e innovative che studiosi e scienziati di tutto il mondo stanno mettendo a punto per rispondere ai problemi dell’emergenza climatica e dell’esaurimento delle risorse del pianeta Terra. 
Il volume “Coleotteri per colazione” presenta in oltre ottanta pagine illustrate fitte di informazioni vari scenari coniugati al futuro: le versioni avvenieristiche di una serie di ambienti e situazioni (la casa, la scuola, il parco, la città) in cui l’ingegnosità e la creatività umane cercano di rispondere a sfide sempre più pressanti, come quelle del riscaldamento globale, del deterioramento degli habitat naturali, degli stili di vita non sostenibili. Immaginazione e tecnologia come armi vincenti per migliorare le città, le case, i paesaggi.

Madeleine Finlay,
Coleotteri per colazione e altri strani e fantastici modi
per salvere il pianeta, illustrazioni di Jisu Choi, Camelozampa,
24 euro.