Attualità: Terre dei Savoia verso una nuova identità condivisa

Edoardo Colombo interviene all'incontro di Novello

Consulente nella trasformazione digitale del turismo per la Pubblica amministrazione, già consigliere della task force per l’Agenda Digitale e tecnico scientifico del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Thematic expert per il turismo nell'Intelligent Cities Challenge (un'iniziativa della Commissione europea che sostiene 136 città nell'uso di tecnologie all'avanguardia per guidare la ripresa intelligente, verde e socialmente responsabile) e un tempo consigliere per l’innovazione del ministro del Turismo. Questa, in breve, la straordinaria esperienza professionale di Edoardo Colombo, intervenuto domenica 26 novembre a Novello a margine dell’incontro “Le Terre dei Savoia verso una nuova identità condivisa”. Un’iniziativa che l’Associazione ha organizzato quale momento di confronto con i propri associati, ma soprattutto come occasione di consegna del materiale promozionale realizzato nell’ultimo anno.
Un percorso condiviso con ciascuna amministrazione per un progetto caratterizzato da un’identità visiva e contenutistica ben definita: 15 mila gli scatti effettuati, oltre cento i sopralluoghi sul territorio compiuti da fotografi e giornalisti, migliaia le copie cartacee stampate, con un’analoga pubblicazione in lingua inglese di prossima ultimazione. Un’opera corale e partecipata, quale effige di un nuovo percorso associativo contraddistinto da una maggior sinergia territoriale e da un ascolto endogeno più attento e vivace.
«Oggi, più che mai, c’è un prodondo senso di orgoglio e di responsabilità - ha commentato il presidente delle Terre dei Savoia, Valerio Oderda -. Con questa giornata si conclude un percorso editoriale specifico, ma inizia ufficialmente un nuovo cammino di valorizzazione condivisa, volto a rafforzare il senso di appartenenza alla nostra rete e a sottolineare il nostro ruolo di collante istituzionale per l’organizzazione e lo sviluppo di eventi o iniziative di grande valenza ambientale, culturale e turistica. La compattezza territoriale raggiunta ci ha consentito in questi anni di diventare un interlocutore autorevole a livello nazionale ed europeo e per questo non posso che rivolgere i miei più sinceri ringraziamenti all’intero team di Terre dei Savoia, ai trentasei comuni soci, agli enti e alle fondazioni bancarie che da sempre ci sostengono».
All’incontro a Novello era presente, virtualmente, il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, l’onorevole Monica Ciaburro, il presidente provinciale Luca Robaldo, il consigliere regionale Matteo Gagliasso, il consigliere generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo Massimo Gula ed il presidente dell’Ente Turismo Langhe, Roero e Monferrato, Mariano Rabino
«Ho ascoltato con piacere il percorso associativo compiuto da Terre dei Savoia e mi ritrovo appieno nella sintesi delle funzioni che un siffatto organismo cross-territoriale dovrebbe assolvere - ha esordito Colombo nel suo vision speech conclusivo -. L’esperienza nella progettazione europea, il caleidoscopico intreccio tra peculiarità culturali e naturalistiche e la sensibilità verso tematiche attuali come la sostenibilità e l’inclusione, fanno di Terre dei Savoia un esempio virtuoso di un’area geografica identitaria, capace di 
attrarre nuovi target turistici a partire dai cosiddetti “nomadi digitali”».