Valle Po: Intervista al presidente Emidio Meirone

Trattative aperte, ma l'Unione va avanti

La decisione del Comune di Paesana di uscire dall’Unione Montana del Monviso ha suscitato scalpore e reazioni, sia in consiglio a Paesana (di cui abbiamo dato conto la scorsa settimana), sia a livello di Unione Montana.
Abbiamo fatto un po’ il punto sulla delicata situazione con il presidente Emidio Meirone.
Deluso, amareggiato o cos’altro dall’uscita di Paesana?
Sorpreso, come del resto tutta la giunta dell’Unione. Ma metto subito in chiaro una cosa: Paesana non è uscita, ha chiesto all'Unione di deliberare l'uscita.
In effetti da Paesana si è lasciato uno spiraglio aperto ad un dialogo che però finora non pare esserci stato. Ci sono margini per accogliere le loro richieste?
Ho letto attentamente le motivazioni di Paesana e mi lasciano grande speranza… seppur ho ricevuto, a cose fatte, la comunicazione della loro decisione. Poi ci siamo visti e sentiti, con la nostra giunta e anche personalmente e i colloqui continueranno. Così come ho apprezzato parole e messaggi personali del sindaco Emanuele Vaudano. Richieste e soluzioni ovviamente non ci sono ancora, ma il grido di dolore sappiamo quale emorragia ha provocato…

Intervista completa sul Corriere in edicola