Saluzzo: Francesco Boaglio, 24enne saluzzese, dopo la prima dose ha sviluppato i sintomi della miocardite

Sospetta reazione avversa grave

«Abbiamo visto il suo fisico indebolirsi gradualmente, perdere peso e appetito con difficoltà sempre maggiori a reggersi sulle gambe». Inizia così la testimonianza di Chiara Boaglio che racconta dell’insidiosa miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) che ha colpito suo fratello Francesco dopo che, l’8 maggio scorso, si è sottoposto alla seconda dose di Pfizer (la prima, il 17 aprile). I familiari hanno segnalato il caso all’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) che lo ha inserito nel sistema di farmacovigilanza tra le sospette reazioni avverse al vaccino.
Saluzzese di 24 anni, fin dalla nascita Francesco è affetto da una sindrome genetica rara, con successiva diagnosi di autismo. Anche se è sempre stato in buona salute, è considerato soggetto fragile e per questo è stato tra i primi canditati alla vaccinazione. 

La notizia completa in edicola sul Corriere di Saluzzo.

Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.